Vai al contenuto
Home » Cassetto digitale: quasi il 50% degli imprenditori salentini gestisce l’impresa dallo smartphone

Cassetto digitale: quasi il 50% degli imprenditori salentini gestisce l’impresa dallo smartphone

Ha quasi raggiunto la soglia di 36.000 soggetti la “community” degli imprenditori del territorio leccese che utilizza il Cassetto digitale su impresa.italia.it, la web-app della Camera di Commercio di Lecce, realizzata da InfoCamere per semplificare il rapporto tra impresa e P.A. e favorire la digitalizzazione del tessuto imprenditoriale.

Nel proprio cassetto digitale, ogni imprenditore ha a disposizione gratuitamente e in ogni momento della giornata – anche da smartphone e tablet – tutti i documenti ufficiali della propria impresa depositati nel Registro delle imprese, sempre aggiornati e pronti per essere scaricati e condivisi in modo facile, sicuro e veloce.

Quasi la metà degli imprenditori salentini (il 47% sul totale delle imprese iscritte) ha aderito a questa soluzione innovativa e completamente digitalizzata per gestire la documentazione amministrativa della propria impresa (a livello regionale la media delle imprese che hanno aderito al Cassetto è pari al 36%, a livello nazionale invece l’adesione si attesta intorno al 27%).

Un dato che, ad oggi, colloca la provincia di Lecce al vertice tra le prime province italiane (prima per crescita nel 2022 con il 7,6% di ulteriori adesioni, per un totale complessivo di 108.000 documenti scaricati) e che conferma un trend positivo di riscontro degli imprenditori della provincia all’utilizzo degli strumenti digitali messi a disposizione dalla Camera di Commercio.

“La digitalizzazione – riferisce il Presidente della Camera di Commercio di Lecce, Mario Vadrucciè sempre più il banco di prova per migliorare la competitività delle imprese e va fatto ogni sforzo per consentire a tutti gli imprenditori di sfruttarne appieno le opportunità. L’emergenza Covid-19 e la crescente remotizzazione dei servizi ha già cambiato le abitudini di migliaia di imprenditori che si sono resi conto di non poter fare a meno del digitale. In questo nuovo scenario, il cassetto digitale impresa.italia.it si sta rivelando strumento indispensabile per gestire in modo più agile la vita amministrativa della propria impresa, sia per accedere agli aiuti pubblici – nella documentazione necessaria per accedere ai fondi messi a disposizione sono infatti sempre richiesti la visura e l’eventuale bilancio – sia per sviluppare nuovi contatti e far fare alla propria azienda quel salto necessario nella nuova dimensione dell’economia digitale”.

Il Cassetto digitale rappresenta ormai un punto di contatto sempre più efficace tra l’impresa e l’architettura amministrativa del Paese, a supporto del percorso di semplificazione atteso dal sistema imprenditoriale e confermando il ruolo delle Camere di Commercio quale naturale interlocutore per l‘impresa del futuro.

Cosa c’è nel Cassetto
La web-app consente ad ogni imprenditore di avere sempre con sè una visura aggiornata della propria impresa (anche nella versione in inglese), l’elenco dei soci e degli amministratori, l’atto costitutivo, lo statuto, il bilancio, la storia delle modifiche, le nomine degli amministratori, le procure, fino all’intero fascicolo informatico d’impresa. Attraverso il Cassetto digitale dell’imprenditore è inoltre possibile accedere alla documentazione dello Sportello unico delle attività produttive (SUAP) e a quella destinata allo Sportello unico per l’edilizia (SUE), nonché gestire eventualmente le proprie fatture elettroniche. Ciascuno di questi documenti può essere condiviso – in tempo reale – direttamente dal Cassetto, sempre senza alcun costo, non solo con la P.A., ma anche con partner, clienti, fornitori, banche, professionisti per adempimenti o per partecipare a gare o bandi (anche internazionali, visto che tra i documenti disponibili è presente la visura dell’impresa in lingua inglese).
Nei prossimi giorni, il Cassetto sarà integrato con il domicilio digitale dell’imprenditore che utilizzerà questo strumento anche per accedere alle comunicazioni destinate alle propria impresa.

Come si accede
Per accedere al cassetto digitale dell’imprenditore basta collegarsi al sito impresa.italia.it ed entrare attraverso gli strumenti di identità digitale che consentono di identificare il cittadino-imprenditore: lo SPID (il Sistema Pubblico di Identità Digitale) o la CNS (la Carta Nazionale dei Servizi). Per chi ne fosse sprovvisto, si ricorda che sempre possibile ottenerli rivolgendosi alla Camera di Commercio.
Il Cassetto digitale dell’imprenditore è inoltre nativamente integrato con la soluzione delle Camere di commercio per l’identità digitale DigitalDNA, il token wireless per un uso ancora più semplice in mobilità, inclusa la possibilità di utilizzare la firma digitale. Per saperne di più, basta visitare il sito camerale www.le.camcom.gov.it o quello di ID-InfoCamere.

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.