Rapina tabaccheria e nasconde auto e indumenti, individuato

E’ stato arrestato il presunto responsabile della rapina avvenuta sabato sera a Lecce. Nella circostanza un uomo armato di pistola scacciacani e travisato con cappuccio ed occhiali scuri ha fatto irruzione all’interno della tabaccheria MAROTTA di Piazza Napoli e sotto la minaccia di una pistola si è fatto consegnare l’intero incasso ammontante a circa 2000 euro. Terminato il colpo il malvivente fuggiva a bordo di una Fiat Multipla di colore scuro guidata da un complice ancora non identificato. Sul posto immediatamente sono intervenute le Volanti che hanno raccolto le prime informazioni e le testimonianze sulla dinamica della rapina.


Nel frattempo gli investigatori della Squadra Mobile hanno subito visionato le immagini registrate dal circuito di videosorveglianza, individuando, una vecchia conoscenza, l’autore della rapina, C.A. del 1985.

Le continue ricerche dell’uomo in città e le attività info/investigative svolte nell’immediatezza del fatto hanno permesso, nell’arco di poco più di due ore dal fatto, il rintraccio del rapinatore in un’abitazione del quartiere della 167B.

Gli investigatori hanno sorpreso l’uomo con addosso ancora parte degli indumenti utilizzati nella commissione della rapina.

La successiva attività di indagine ha permesso di rinvenire anche l’auto con cui il rapinatore era giunto sul luogo della rapina , nascosta in una via di Torre Chianca.

Pistola, felpa e guanti utilizzati per compiere la rapina li aveva nascosti all’interno di uno scoter in stato di abbandono situato nell’area box del complesso residenziale situato alle spalle del centro commerciale City Moda.

Al termine dell’attività investigativa, il rapinataore, cosi come disposto dalla Autorità Giudiziaria è stato tradotto presso la casa circondariale di Lecce.

Indagini tuttora in corso da parte di questa Squadra Mobile per l’individuazione del complice

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo slideshow richiede JavaScript.

Potrebbero interessarti anche...