Appicca incendio in casa e fugge, fermato dopo un inseguimento

I militari della stazione dei Carabinieri di Racale hanno denunciato in stato di libertà per il reato di incendio di abitazione Quintino Reho, 54enne del posto.


Intorno alle 7,30 i militari sono intervenuti presso l’abitazione dell’uomo dove poco prima si è sviluppato un incendio. Le fiamme sono state domate dai vigili del fuoco del distaccamento di Ugento e Gallipoli hanno distrutto l’arredamento interno provocando, inoltre, l’indebolimento della struttura portante dell’immobile che è stato dichiarata inagibile dal personale locale dell’ufficio tecnico comunale. Nel corso del sopralluogo sono state rinvenute due taniche in plastica contenenti residui di liquido infiammabile che sono state poste sotto sequestro. Il tutto non ha provocato fortunatamente feriti.

L’attività info-investigativa ha permesso di accertare che l’uomo appiccava l’incendio e si allontanava a bordo della propria autovettura volkswagen bora. Seguito attraverso il geolocalizzazione dispositivo gps montato sull’autovettura da parte della compagnia assicurativa, è stato rintracciato e bloccato sulla SS16 “adriatica”, all’altezza di Mola di Bari dal personale del nucleo radiomobile – reparto operativo comando provinciale Carabinieri di Bari al termine di un rocambolesco inseguimento conclusosi per fortuna senza feriti.

Reho è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale. Ultimate le formalità di rito, è stato condotto presso casa circondariale Bari e posto a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Condividi
  • 25
  •  
  •  
  •  

Questo slideshow richiede JavaScript.

Potrebbero interessarti anche...