Pistola e proiettili occultati in casa, arrestato parabitano

Tenuto d’occhio da tempo, alle prime luci dell’alba, i militari del nucleo operativo della compagnia dei carabinieri di Gallipoli, nel corso di un servizio finalizzato alla ricerca di armi e munizioni, hanno tratto in arresto in flagranza di reato Pio Giorgio Bove, 32enne di Parabita, già noto alle forze dell’ordine.


I carabinieri, entrati nella sua abitazione, hanno avviato una perquisizione rivenendo, abilmente occultato nell’intercapedine cavo del ripiano superiore del frigorifero, una pistola semiautomatica tipo guerra Beretta cal. 9 corto mod. 1934, con inserito un caricatore contenente quattro proiettili incamiciati (con alta potenzialità perforante) cal. 9X17; 100 proiettili incamiciati cal. 9×21 inseriti in due blister di plastica; 99 proiettili cal. 9×17 non incamiciati inseriti in due blister di plastica; 37 proiettili cal. 9×17 incamiciati inseriti in un blister di plastica.
L’uomo, indagato per detenzione abusiva di arma e munizionamento da guerra, è stato quindi condotto presso la casa circondariale di Lecce, a disposizione del sostituto procuratore di turno della locale Procura della Repubblica, dott.ssa Roberta Licci.

Condividi
  • 9
  •  
  •  
  •  

Questo slideshow richiede JavaScript.

Potrebbero interessarti anche...