Al via la commercializzazione della Galleria Templari nel cuore di Lecce

Svicom sbarca nel centro storico di Lecce, nel “salotto” della capitale del Barocco. Il nuovo incarico riguarda la commercializzazione della “Galleria Templari”, adiacente alla piazza Sant’Oronzo e a pochi passi da via Trinchese, la principale via dello shopping della città. Una sfida importante che testimonia il crescente impegno della società di gestione nell’ambito dell’High Street Retail.


La galleria nascerà nei locali storici dell’ex Upim (luogo caro ai leccesi) con l’obiettivo di trasformare il cuore della città di Lecce in un nuovo polo di riferimento per lo shopping e per i servizi, destination  per i leccesi e per le migliaia di turisti che affollano quotidianamente la città.

Rilevanti i flussi turistici della zona: la provincia di Lecce registra oltre un milione di turisti all’anno, con i circa 230.000 della sola città di Lecce. Anche il bacino d’utenza evidenzia dati interessanti:  oltre 27 mila abitanti nei 20 minuti di percorrenza a piedi. Numeri che salgono a 420 mila abitanti nei 30 minuti in auto.

Attualmente l’immobile si sviluppa su 6.000 mq di superficie distribuiti su tre piani e affacciati sugli scorci più belli di Lecce. Le tre aree sono comunicanti e collegate tra loro tramite scale mobili centrali e due ascensori laterali.

“Si tratta di un progetto importante, collocato in una delle location più belle e storiche della regione Puglia – sottolinea Corrado Di Paolo, Partner e Head of Leasing Deptartment di Svicom – che testimomia la crescente specializzazione di Svicom anche nell’ambito dell’High Street Retail. Questo progetto è destinato a ridisegnare l’offerta non solo commerciale ma, anche, di servizi del centro storico di Lecce. La Galleria Templari sarà perfettamente in linea con l’idea del Comune di Lecce di puntare su un centro storico riqualificato, altamente attrattivo a livello turistico, capace di mixare servizi culturali e shopping di qualità. Una visione che richiama i modelli più avanzati di città d’arte eruropee”.

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  

Questo slideshow richiede JavaScript.

Potrebbero interessarti anche...