Albano al SBF, il libro regalo al più grande amore della sua vita

Martedì 26 giugno arriva ALBANO CARRISI a NARDO’ per il SALENTO BOOK FESTIVAL. Alle 20.30, al Castello Acquaviva (piazza Cesare Battistipresenta il libro “MADRE MIA. L’ORIGINE DEL MIO MONDO” (Baldini & Castoldi), il regalo al più grande amore della sua vita, la sua meravigliosa mamma, oggi novantacinquenne regina della tenuta di Cellino San Marco. Il libro svela retroscena della vita del famoso cantante pugliese e di quattro generazioni della sua famiglia, i Carrisi, proprio attraverso gli occhi di Jolanda, la donna che Albano ha più volte definito “L’origine del mio mondo”.


“Sono sempre stato affascinato dalla vita di mia madre. La sua esistenza sembra una di quelle storie che si narravano una volta davanti al tepore del camino acceso in inverno oppure di fronte al mare, a quell’andirivieni di onde vecchie quanto il mondo…”. Così Albano inizia a raccontare la straordinaria vicenda umana della madre. “Attraverso i suoi ricordi e quelli che mi faceva mio padre, ho ricostruito la sua vita e assomiglia veramente a un romanzo. Nata subito dopo la fine della prima guerra mondiale, in un mondo contadino quasi del tutto scomparso, rimase prestissimo orfana della mamma. La vita l’ha messa subito alla prova, portandole via la mamma che era ancora piccola. Subì le angherie della matrigna, crebbe imparando a fare la sarta, si innamorò di mio padre e, contravvenendo alle regole di famiglia che la volevano maritata dopo le sorelle, fuggì con lui per costruire il proprio destino. Poi le privazioni durante la seconda guerra mondiale, quando il marito era prigioniero in Germania, gli scontri con un figlio che voleva conquistare il mondo cantando, i viaggi attorno al mondo, l’orgoglio per i miei successi, le sofferenze che hanno segnato la nostra famiglia e che lei ha affrontato con silenzio e dignità inaudite. Sempre usando i valori come armi per difendere il bene”. Una storia d’amore, dedizione, sofferenze e grandi gioie che si intreccia con quella degli ultimi novant’anni del nostro Paese.

Incontra l’autore AZZURRA DE RAZZA.

In caso di pioggia l’appuntamento sarà spostato nella Sala Roma di piazza Pio XI a Nardò.

 

Il Salento Book Festival si conferma La Festa dei Libri, la Movida dei Lettori, e dunque una solida piattaforma da cui tuffarsi in un mare di storie.

Ogni anno, la manifestazione, organizzata come sempre dall’associazione culturale Festival Nazionale del Libro, presieduta dall’ideatore della manifestazione, Gianpiero Pisanello, ospita gli scrittori delle più importanti case editrici nazionali, ma anche personalità del mondo dello spettacolo, della cultura, dell’arte, della musica, dello sport e della comunicazione.

Oltre alle presentazioni dei libri, il programma si arricchisce con concerti, reading, live show, laboratori di lettura e iniziative legate al mondo dei libri dedicate ai bambini e ragazzi.

Il libro come occasione di incontro e confronto, nelle piazze, sui sagrati delle chiese, tra le strade e i vicoli. Il successo di pubblico ottenuto negli ultimi sette anni dal Festival Nazionale del Libro conferma che il segmento cultura non sia semplicemente un’altra chance per creare appeal in una terra di per sé attrattiva, piuttosto un investimento logico e quasi scontato per una comunità che non deve dimenticare la ricchezza che un libro può contenere e la semplice bellezza di una storia tra le pagine.

La rassegna itinerante fa tappa quest’anno in cinque centri del territorio salentino confinanti, tutti ricchi di storia e tradizione, che in questo caso accolgono autori e pubblico in luoghi di pregio, simbolo della propria comunità. Piazze, castelli, sagrati, vicoli e corti che diventano teatro di libri, su scenografie di pietra leccese e carparo o di azzurro mare.

Il Salento Book Festival è finanziato dall’Assessorato all’Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia nell’ambito del FSC 2014-2020, con la partecipazione del Comune di Corigliano d’OtrantoCittà di GalatinaComune di GalatoneComune di Gallipoli e Città di Nardò. L’evento è patrocinato dall’Università del Salento e da Puglia Events.

L’immagine del SALENTO BOOK Festival 2018, che esprime l’idea di un tuffo in un mare di storie, è un’illustrazione che, nel concept delle parole scritte sull’abito, è ispirata alla serie “La tuffatrice” (2017) dell’artista toscana Laura Correggioli (www.lauracorre.com).

Condividi
  • 1
  •  
  •  
  •  

Potrebbero interessarti anche...